giovedì 4 marzo 2010

We are the world for Polverini: e questa musica l'ha scritta Michael Jackson co' Apicella! (video)

Diamo a Renata che l'ha meritata un'ultima occasione...
Lei non ha colpa! Su diamole una chance,
vi giuro che è una brava donna e non va con i trans!!!!!





Ps. ma quanto è bello sto video???????? uha uha uha

5 commenti:

Anonimo ha detto...

sei una grande. Ma come lo hai scovato?
3 ore per ascoltarlo ma ne vale la pena
Prim

Martina Di Renzo Buckley ha detto...

ahahahah... gira un po`sul web sta' cosa...ma ormai è come sparare sulla croce rossa... :)

Riccardo ha detto...

beh si, bellissimo. ;)

Audrey ha detto...

la cosa piuù bella è in verità che alcuni blog vicini al PDL hanno cercato di rivoltare la frittata e far credere che sia stato un messaggio pro Polverini.
Certe volte mi chiedo quanto questi qua arrivino a credere che NOI siamo scemi.
PS CMQ STAMATTINA CI SONO COSE PIù SERIE DI CUI OCCUPARSI...

Xanthe ha detto...

Infatti la sera di circa 10 giorni fa mio marito ed io eravamo fuori a cena, in uno di quei ristoranti che purtroppo, ha una televisione accesa in un angolo (io in genere scarto a propri quelli così, ma in questo caso si trattava di cucina messicana e già da tempo ero curiosa di mangiare lì). Ebbene, suddetta televisione era accesa su Striscia la notizia (che non mi capitava di vedere da tipo 4 anni), che infatti ha trasmesso spezzoni di questo video. Ho immaginato si trattasse della solita odiosa finta satira, in realtà sfottò che mira a rendere più simpatico e umano colui o colei di cui tratta, tra l'altro traendo in inganno i più ingenui e facendogli credere che Berlusconi è democratico, visto che permette la "satira" anche sui suoi.

Guardando il video ora qui, Audrey, mi rendo conto che invece si tratta di qualcosa di più forte della solita, viscida finta satira alla Striscia maniera. Ma credo che su Canale 5 ne abbiano trasmessa solo una parte, cercando appunto di farlo passare per il solito, "sportivo" sfottò.

Penso ai primi anni novanta, ad esempio a quando ancora esistevano trasmissioni come Avanzi, e mi pare di ricordare un altro secolo, avvolto nella nebbia della leggenda (della serie: "Ma veramente eravamo così liberi un tempo, e nemmeno ci accorgevamo di quanto fosse bello e giusto?").

- Daniela F.

ShareThis