mercoledì 6 agosto 2008

Corriere della sera, Messaggero, Guardian:il nostro Guerrilla sta diventando un vipssssss, Speriamo non faccia la fine di Paris Hilton :-)

Oggi sono riuscita finalmente a fare una chiacchierata abbastanza lunghetta con Vik in gmail.

La connessione sull'isoletta greca funzionava...Miracolooooooo :-)

Era un po' teso (mi pare normale..no?) e mi ha confessato che alterna momenti di grande euforia e febbrile attività ad altri in cui vive una sorta di smarrimento.

Direi che , data la situazione, sia normale, il gruppo è molto eterogeneo (Vik è l'unico italiano presente)ed i timori non sono pochi, vista anche l'attuale situazione politica in Israele tuttaltro che chiara.

Intanto, elemento fondamentale, comincia a muoversi ed ad interessarsi della vicenda la stampa internazionale ed anche quella italiana.

Ieri c'è stato l'articolo su the Guardian

http://www.guardian.co.uk/world/2008/aug/05/israelandthepalestinians.middleeast

Incentrato soprattutto sulla partecipazione della sorella di Cherie Blair (la moglie dell'ex premier UK) alla missione umanitaria.

Oggi il Corriere della sera ha pubblicato a pag 15 un articolo al riguardo.

Vi do qui il link del post di Marte con qualche stralcio dell'articolo (non so perchè ma nella versione on line del Corsera non c'è ..misteri della stampa :-D)

http://incircolo.blogspot.com/2008/08/sventolando-la-bandiera-dellutopia.html

Infine..Boom la sorpresona!!!!

Oggi, quasi per caso, ho scoperto che Il messaggero ha pubblicato un articolo

http://www.ilmessaggero.it/articolo.php?id=29035&sez=HOME_NELMONDO
che nomina ampiamente Vittorio, e riporta le sue parole a presentazione di tutta la vicenda.

Insomma il ns Guerrilla sta diventando un VIPSSSSSSSS, speriamo non faccia la fine di Paris Hilton :-D

8 commenti:

Marte ha detto...

Ottimo Audrey, aggiungo anche i link a questi due articoli.

Batsceba ha detto...

non credo sia possibile ;)
peace and love

Martina Buckley ha detto...

Grande colpo l'aticolo su The Guardian: l'attenzione di un giornale così autorevole dovrebbe dargli un minimo di "immunità".
Vik come Paris Hilton? Mi risulta che il colore di capelli sia diverso :D
Dai un grande abbraccio virtuale a Vik da parte mia la prossima volta che lo senti ;)

Crocco1830 ha detto...

Maggiore sarà la sua visibilità, tanto più potrà essere "tutelato".
Mi auguro davvero che l'inizia a cui partecipa possa avere la diffusione che merita. E' una delle poche vere iniziative per una pace disinteressata.

Audrey ha detto...

@Batsceba
Certo che non è possibile! Vik è umano :-)

@ Martina
sarà fatto!

@Crocco
Esatto! Lo scopo della maggiore diffusione possibile dell'iniziativa,anche nella blogosfera, ha proprio questo scopo. Per questo si era chiesto a chiunque potesse e volesse di pubblicare la lettera aperta sui propri blog la lettera aperta di Vik e gli aggiornamenti.

Audrey ha detto...

Mi sono riletta ora nel commento inrisposta a Crocco.

Credo di essere riuscita a battere ogni record di errori di sintassi e di chiarezza esplicativa presenti in un breve commento.

E' innegabile..Sono alla frutta :-)

ps Cmq penso e spero che il concetto che volevo esprimere fosse intellegibile.
Un saluto! Audrey

arial ha detto...

questa intervista è apparsa su Misna

http://www.misna.org/

Audrey ha detto...

@ Arial

Grazie della segnalazione. L'ho notificata alla press list di Free Gaza.
Vik mi ha poi detto che la giornalista di Misna lo ha intervistato ieri e che lei stessa andrà in Palestina tra 2 mesi.

ShareThis