martedì 5 maggio 2009

Berlusconi/Bartolini aka Lario. Beautiful? Anche i ricchi piangono?Sentieri? Io sono per la difesa della Privacy. La MIA




Alcuni anni fa, nel momento in cui stava avvenendo la trasformazione del nostro calcio da giocato e partecipato a calcio spettacolo televisivo, ascoltai un'intervista a Berlusconi che, tra l'altro, affermava:
se c'è una cosa che mi dà fastidio, quando guardo una partita in TV, è vedere gli spalti vuoti. Ho già suggerito, a chi di dovere, di fare in modo, attraverso pitture e sagome, che in TV gli spalti appaiano sempre affollati.

Ho sempre pensato che questa frase rappresenta la "summa theologica" del pensiero berlusconiano.
Anzi, precisiamo, non del pensiero ma dell'idea di realtà di Berlusconi.

La realtà è e deve essere al servizio della TV e dei mass media in generale.
Anzi, non al servizo, deve essere. PUNTO.

Non è il Reality Show che diventa realtà è la Realtà che diventa Reality Show.

Prendiamo la ormai tristemente nota vicenda Berlusconi/Lario.

Beautiful? Anche i ricchi piangono? Sentieri?

Soap Opera o Telenovela che sia, gli ingredienti ci sono tutti.

Il riccone che tradisce la moglie senza alcun pudore, la moglie che stanca del consorte fedifrago alfine si decide ad urlare la mondo il suo dramma, la supposta giovanissima amante che, forse.. amante non è..ma figlia illegittima, classico frutto del peccato.
I figli chiusi in un ammutolito (?) silenzio ed un'intera nazione (alla stregua del coro greco) ad assistere e commentare, alternando inni alla gioia a lamenti e lai.
Le foto a discolpa, probabilmente taroccate, in un maldestro tentativo da parte del fedifrago di uscirne pulito.

Il tutto RIGOROSAMENTE attraverso comunicati stampa, pubblicazioni sui giornali, servizi TV, ecc..ecc..ecc.

Ieri mattina, nel corso di una delle poche trasmissioni TV dove ancora regna se non l'intelligenza almeno il buonsenso (forse perchè trasmessa da una tv semicarbonara come La7 ed aun'ora che si aggira intorno alle 7 del mattino)Vaime ha lanciato un appello...

Una sola cosa voglio dire sulla vicenda Berlusconi/Lario:
IO sono per la difesa della privacy. La MIA.

3 commenti:

Martina Buckley ha detto...

Audrey, questa vicenda purtroppo è stata spiattellata anche su tutta la stampa anglofona, con mio immenso schifo.
Il viscido è riuscito ancora una volta a dirottare l'attenzione pubblica dalle porcate politiche che avvengono in Italia a causa sua, regalando ai media boccaloni una soap opera di prima classe.
E gli pseudo giornalisti scrivono.
Peccato che non La7 non è sul satellite, altrimenti sarebbe l'unica rete italiana che guarderei. Da anni, non ne guardo nessuna.

Audrey ha detto...

Sai Martina, la cosa che mi ha fatto più male, in tutta questa vicenda (e i sono accorta di non averlo scritto nel post) è stato l'atteggiamento trionfalistico di molti blogger italiani di sx.

La vicenda è stata vissuta ed interpretata come uno smascheramento ed una sorta di punizione divina del cattivo.

In realtà, a mio parere, è il trionfo del berlusconismo, del suo modo di pensare ed agire, ed è la prova del 9 del lavaggio del cervello che ci ha fatto da 20 anni a questa parte, grazie alle sue TV (piano propaganda docet).
Da cui evidentemente nessuno è uscito immune in sto cavolo di paese.
Un abbraccio, A.

rossaura ha detto...

Grande Vaime e grande Audrey

Ciao Ross

ShareThis