martedì 17 febbraio 2009

I have a dream...Vedere il PD alle prossime Europee raggiungere il 3,9% e fermarsi lì, sotto la soglia così voluta, così anelata




Lo so, lo so…

Qualcuno tra i cari “compagni” (tranquilli compagni del PD il termine è usato in senso ironico, nessuno è così stolto da considerarvi degni di tale appellativo) tanto perbenino
del PD unitarista e consociativista
(tradotto “volemose TUTTI TANTO ma TANTO bene”e nel TUTTI è compreso anche il P2ista) sarà già lì…

Lì pronto a sparare a zero contro i soliti secessionisti, frazionisti, politicamente poco accorti, infantili e pure mezzi mentecatti della sinistra “alternativa”.

Perche pure Noi siamo di sinistra..gridano i PDuini..

OK OK ….
c’avemo la Binetti col cilicio invece che le mutande,…
c’avemo Rutelli al cui confronto perfino Pierferdi Casini fa la sua porca figura di opposizione…
c’avemo ..anzi c’avevamo Villari al cui confronto Mastella è la coerenza fatta persona…


OK OK…
Avemo perso 5 dicasi e leggasi CINQUE elezioni in meno di 1 anno:


1) Ad aprile 2008 la sconfitta alle politiche: Pdl e Lega ottengono la maggioranza assoluta dei seggi sia alla Camera sia al Senato

2) Sempre nell'aprile 2008 le elezioni regionali e amministrative danno la vittoria al centrodestra che strappa al centrosinistra la regione Friuli Venezia Giulia, la provincia di Foggia ed i comuni di Roma e Brescia (il centrosinistra strappa al centrodestra solo i comuni di Vicenza e Sondrio).

3) Nel giugno 2008 il centrodestra fa cappotto (8 a 0) alle provinciali siciliane (le province di Enna, Siracusa e Caltanissetta passano dal centrosinistra al centrodestra).

4) Nel dicembre 2008 la regione Abruzzo cambia colore politico: dalla Presidenza del Turco si passa ad una Presidenza Pdl.

5) Infine ieri il risultato della Sardegna: Soru perde la Presidenza della regione a favore di Cappellacci.

http://www.agi.it/ultime-notizie-page/200902171605-pol-rom1095-art.html


Però “compagni” del PD ci ricordiamo TUTTI (e chi con un minimo di coscienza civile e politica in questo paese lo può dimenticare?)

le 2 grandi immense vittorie parlamentari che avete riportato recentemente:

1) L’astensionismo di 100 leggasi CENTO deputati PD alla votazione per la richiesta delle dimissioni dal Governo del sottosegretario Casentino , accusato di collusione con i clan camorristi
2) L’accordo raggiunto con il PDL sulla legge elettorale per la soglia al 4% alle Europee.


Ed ora ve lo posso dire di cuore, davvero di cuore….

I have a dream….
Vedere il PD alle prossime Europee raggiungere il 3,9% e fermarsi lì… sotto la soglia così voluta, così anelata.

E credo che se continuate così non sarà un sogno ma sarà realtà.

14 commenti:

The Comedian ha detto...

Non che il resto della sinistra sia messo molto meglio... Veeendola... ti sei ripreso dalla (ennesima) scissione? Possiamo finalmente parlare dei problemi del paese?

marco ha detto...

mi sembra che al fine di tutto se abbiamo berlusconi dipende anche da te...puro e duro....
piuttosto che...
e il nano continua...
complimenti a tutti noi

Audrey ha detto...

Il resto della sx non è messo affatto bene, però ESISTE cosa che molti del PD hanno preferito ignorare. Arrivando anche ad escogitare provvedimenti vari per far finta che la VERA OPPOSIZIONE fosse la sinistra e non il P2ista.

Sinceramente credo che ora si debba lavorare solo ad un progetto a lungo termine, tradotto lasciamo perdere le Europee, lavoriamo su qualcosa di sinistra, tagliamo i rami binettiani e della margherita e cerchiamo di ricominciare a fare OPPOSIZIONE.

Martina Buckley ha detto...

Un bel curriculum, non c'è che dire...
Audrey, io alle prossime europee voterò per dei parlamentari irlandesi, non mi sogno neppure di avvicinarmi ad una lista italiana. E non è per disfattismo. Semplicemente, non saprei per chi votare. E penso che il PD sarà fortunato se ci arriva ad un misero 3%, figurarci superarlo. Se lo meritano. Non ho altro da aggiungere, con tristezza, perché qui dal nordeuropa non vedo alternative. Forse, se vivessi in Italia sarei più "creativa", più attivista. O forse mi sarei già tagliata le vene.
Un abbraccio

Mario ha detto...

Un update dalla regione più piccola d'Italia. Abbiamo perso SEI elezioni: nel maggio 2008 la sinistra arcobaleno è stata spazzata via anche dal consiglio regionale della Valle d'Aosta, con il trionfo del locale partito autonomista e qualche posticino per il PD... Spero anch'io che il PD si fermi al 3,9%, anche se non mi è chiaro che cosa succederebbe dopo...

Martina Buckley ha detto...

La barca è affondata... Audrey, anche la tua previsione di un 3,9% a questo punto è fin troppo ottimista...

Audrey ha detto...

Mario,
scusami per la dimenticanza circa la Val d'Aosta.
Che dirti? Invidiamo ancora una volta Martina che sta lontana migliaia di Km da tutto questo.

ultime news danno Franceschini designato traghettatore verso il congresso del prox autunno.
Una sorte di Caronte :-) Spero si faccia accompagnare dalla Binetti ciliciata

piaggio ha detto...

rifondazione alle ultime politiche ha preso il 2 ( cioè il 3 e qualcosa con verdi, Pdci, Sd e vari) e si è appena scissa in 2 partiti orgogliosamente attestati sull'uno per cento.
e vi sembra di essere in condizione di sfottere ?
dite cosa vi pare ma tra quattro anni l'effetto "voto utile" si ripresenterà di nuovo...si votasse domani magari no, ma tra quattro anni sì...io poi non mi spiego tutta questa acrimonia, come se il PD dovesse qualcosa a chi è de "sinistra sinistra"..e perchè ?
voi sembrate convinti che chi vota PD lo fa "per sbaglio", "ingannato" mentre invece in cuor suo vorrebbe votare comunista...sarà, io conosco moltissimi elettori PD, e non credo che sia così.
la sinistra è al 3 perchè in italia il 3 % di chi vota è di sinistra, non per un complotto.
che ci si vuole fare con sto 3 ?
si attende in purezza il sol dell'avvenire ? mah.

Audrey ha detto...

@Piaggio
Io non credo affatto che il PD debba qualcosa a chi è di sinistra sinistra (come la chiami tu) però avrei gradito che non diventasse pappa e ciccia con il nano P2ista per incamerarsi anche quel miserrimo 3% che TU disprezzi tanto che che evidentemente a Veltroni & co. tanto schifo non fa.

Io sinceramente non capisco, tutti quelli che qui sul blog o su OKNO hanno commentato il post difendendo il PD, lo hanno fatto limitandosi a ribaltare ciò che è REALMENTE accaduto:

E' ed è stato il PD a cercare di eliminare in ogni modo la rappresentanza della sx alternativa.
Se quel miserrimo 3% fa così schifo, è così muinuzia... perchè questo accanimento?

Oggi uno è arrivato a scrivermi che è stata colpa della sx se Prodi è caduto, dimenticandosi che fu Mastella e far cadere Prodi.

Qui, sinceramente, se c'è qualcuno che comincia ad avere manie di persecuzione mi pare il PD, con l'aggravante di non capire chi è il vero nemico da sconfiggere.

Anonimo ha detto...

Una cosa va riconosciuta a Walter, che se non altro dopo la crisi di identità "non sono mai stato comunista", alla fine il suo istinto marxista è uscito.

Infatti:
uno spettro si aggira per l'Italia, è lo spettro del PD.

Primlug

Anonimo ha detto...

su su
non mi va neanche di prenderli in giro, peggio di così non poteva andare per loro.

veltroni presidente della roma!


lord dopo un mese :p

Audrey ha detto...

Lorddddddddddd :-D

Visti i risultati pensavo Ualter presidente della Lazio, state andando di pari passo con il PD..ahaha

Che hai fatto in questo mese sabbatico? No, forse meglio non saperlo...

Ciao! A.
Ps Ho cancellato il tuo 2° commento, non è censura (purtroppo) solo era identico al 1°

Non ce n'era bisogno, riusciamo a capirlo anche senza ripetizioni...

Anonimo ha detto...

gnè gnè :p
Ero in vacanza, sono tornato l'altro ieri.

Forse non c'era bisogno del secondo commento (mi ha laggato tutto in quel momento) però scrivere 100 volte sulla lavagna: "il comunismo è il male", non vi farebbe male :)

franco ha detto...

se posso dire la mia opinione oggi come oggi direi questo:

mi accontenterei di avere un partito.

Un partito di sinistra? un partito di centro sinistra?
L'aggettivo mettiamolo dopo. In questo momento mi interessa molto poco qualificarlo. Oggi non esiste più un partito. Tout court.
Non esiste il PD, diviso tra correnti dilaceranti, non esiste una sinistra divisa in tanti partiti e partitini quanti sono i loro rispettivi capetti.
Questo è il deserto vero.

Quello che vedo sono solo e soltanto singoli individui sempre più stufi di questa politica, singoli individui sempre più lontani dalla politica, singoli individui che schifati da lor signori, i politicanti, si rifugiano nel loro privato per cercare di recuperare un proprio piccolo spazio, cercano di salvarsi dalla crisi inventandosi soluzioni individuali. Questi stessi individui che sono persone, teste pensanti, gente di sinistra, semplici democratici, gente di centro che non trova un referente politico per le proprie idee, le proprie speranze, i propri ideali. Ideali che non sono "il rosso sole dell'avvenire" ma la semplice quotidianità, il rispetto altrui, il rispetto delle regole, il rispetto di se stessi, avere un lavoro, avere una speranza, avere un obiettivo di miglioramente della propria condizione sociale.
Non sto parlando di tre gatti. Sto parlando della maggioranza della popolazione italiana.
Dimenticata dalla politica e dai politici. Di sinistra.
Plagiata dagli altri.

Questo è quello che vedo. Non so cosa vediate voi.

Non mi attrae affatto l'idea di un PD al 3%. Non mi attrae affatto l'idea di ricostruire una sinistra partendo dall'infimo, dai minimi termini, dal singolo. Non mi attrae l'idea di sperare di ricostruire qualcosa sommando a nulla il nulla.
Se nulla è, e nulla è, azzeriamo il tutto. Ripartiamo da zero.
La classe dirigente politica attuale, che questo deserto ha prodotto, questo sfacelo ha procurato se ne vada a casa. Tutta. Nessuno escluso. Tutti noi stiamo toccando con mano i danni che hanno fatto.

Da uomo di sinistra quale sono rivendico il diritto di chiedere questo. Rivendico il diritto di non riconoscere a costoro nessun merito, nessuna primogenitura, nessun diritto a ricoprire ruoli o cariche.

Il problema non era e non è Veltroni, la colpa non è di un singolo. Non possono pensare di aver trovato il capro espiatorio cui addossare tutte le colpe per poi pensare di ricrearsi una verginità. Non lo sono vergini. Tutt'altro. E dopo anni di postribolo politico parlamentare a cui si sono adeguati, su cui si sono adagiati è bene che tornino nella società civile. Forse si renderebbero conto di cosa le persone di cui tanto parlano, hanno necessità, i loro bisogni, le loro aspettative, i loro sogni.

Quella che abbiamo creato anche nella sinistra è un'oligarchia. E' ora che sia abbattuta. Credo che dovremo fare un lungo percorso, doloroso, pericoloso per certi aspetti, entusiasmante per altri.
Dobbiamo rimettere in marcia un intero popolo.

ShareThis