mercoledì 12 novembre 2008

Olenka vs Maria Stella. A proposito di meritocrazia e di ex studentesse mediocri divenute ministro (vedasi C.V.pubblicato in precedente post)


Poiché sono un po’ stanca di parlare e di sentir parlare di imbecilli (veri e presunti), di ignoranze ed ignoranti (più veri che presunti) e di stupidaggini varie su scuola italiana ed extracomunitari,
oggi voglio parlare di Olenka Subota.

Olenka è una ragazza nata a Resita in Romania il 2 gennaio del 1989 e risiede nel vercellese dal 2002, quando ha raggiunto i genitori emigrati in Italia.
Ha imparato a scrivere e parlare in italiano corretto in 2 mesi.

E’ stata premiata lo scorso 30 ottobre al Quirinale, dal Presidente Napolitano, insieme ad altri 25 giovani con l’attestato di Onore di “Alfiere del lavoro” e la Medaglia del Presidente della Repubblica.

Rappresentano i 25 migliori studenti d'Italia tra quelli diplomati nelle scuole superiori(quest’anno 26 perché c’è stato un ex aequo).
Si tratta del riconoscimento italiano più alto rivolto agli studenti/studentesse di scuola media superiore.
La selezione tiene conto del voto dell'esame di stato e dei risultati scolastici ottenuti nel corso dei cinque anni di studio.

Olenka si è diplomata in Informatica (con 100/centesimi, naturalmente!) lo scorso mese di giugno all’Istituto d'Istruzione Superiore Statale "P. Calamandrei" di Crescentino (VC) ed ha conseguito durante il corso degli studi una media di votazione del 9,63.

Come scelta universitaria si è iscritta a: Ingegneria dell’informazione – Politecnico di Torino

Complimenti ed in bocca al lupo Olenka!

Il nostro paese ha bisogno di giovani come te, e non di chi vuole svilire il ruolo fondamentale della scuola pubblica come agenzia educativa o di chi vuole creare ghetti scolastici ed educativi differenziati per rimarcare presunte differenze o (peggio ancora) presunte superiorità che non esistono.

Non ti auguro di diventare Ministro, in un prossimo futuro, di questa disgraziata Repubblica, perchè dimostri troppa intelligenza e dedizione al lavoro ed all'impegno per poterci aspirare.


http://www.calamandrei-santhia.it/temp_subota_page.htm
http://www.cavalieridellavoro.it/galleria.php?galleria=28

18 commenti:

Paco Bailac ha detto...

muy lindo. saludos


pacobailacoach.blogspot.com

Martina Buckley ha detto...

Aaaaah. Un'oasi di pace ed intelligenza dopo il putiferio di imbecillità sul mio blog... giuro che il prossimo post che scrivo sarà sulla poesia ossianica di W.B. Yeats! :D
Molto bella questa notizia, non la sapevo. Ogni tanto cose del genere rincuorano, sono stufa di leggere tutta qualla spazzatura proveniente dall'Italia. Che dire... Well done Olenka!

Audrey ha detto...

@Martina
Ripeto quanto scritto sul tuo blog:
per tenere lontani i fan dello psiconano avrei voluto risponderti l'intelligenza e dintorni.
Non gli interessa, non è roba per loro.
Ma purtroppo, riflettendo, ho pensato che si è sempre affascinati da ciò che ci risulta ignoto, incomprensibile.
Quindi temo che sarebbe un argomento su cui i fan dello psiconano si butterebbero come orsi sul miele.
Ciao! Audrey

rossaura ha detto...

Bello schiaffo in faccia agli assertori che i rumeni hanno tendenza a delinquere e non a studiare...

Saamaya ha detto...

Una scelta di "pulizia" mentale, in epoche così oscure e volgari.

polinord91 ha detto...

Una persona eccezionale non è una notizia pertinente, anzi dimostra soltanto che l'intelligenza si trova in qualsiasi persona nata in qualsiasi luogo del mondo, però non fa standard, anzi è esattamente il contrario. Proprio perchè ho avuto a che fare con gruppi di immigrati dico che non è vero in generale ciò che invece Olenka sembrerebbe confutare, infatti dopo mesi e mesi ancora non parlavano l'italiano e lo scritto era a dir poco disastroso, sarebbe stato da 3-4. Dunque questa ragazza dimostra solo e soltanto che ella è una persona intelligentissima e come tale ha avuto riconoscimento, tutto quì, ma non dimostra che quello che ha fatto può essere ripetuto da altri immigrati. Ricordo cha la lingua rumena è una lingua neolatina, quindi chi viene da lì è abbastanza facilitato, ma facciamo un test su una persona che viene dalla Cina e poi mi sapete dire?
saluti

Audrey ha detto...

@Polinord

Sembrerà strano, ma in linea di massima concordo con te.
Infatti, io conosco persone che dopo anni e anni di permanenza nel ns. paese non sanno, ancora, parlare bene l'italiano.

Per es. Calderoli, Borghezio (vedasi un post precedente ad hoc qui su Logicokaos) ed anche Castelli incespica spesso su congiuntivi e consecutio temporum.

Insomma, se volevi dimostrarmi che questo è un paese che dà una chance a tutti, aldilà del livello standard di Q.I. e di cognizione linguistica, ce l'hai fatta.
Grazie!

Martina Buckley ha detto...

Urge post sui lamellibranchi, Audrey... :D

Sulle "persone che vengono dalla cina" (questi affscinanti e misteriosi asiatici) avrei DAVVERO qualcosa da ridire, dato che ne conosco di persona. Il cinese, in tutte le sue variazioni e dialetti, è una lingua complicata ed altamente fonetica. Per un cinese è davvero facile imparare le lingue neolatine, proprio perché il nostro sistema basato sull'alfabeto, anziché sull'ideogramma, risulta a loro molto facile.
Infatti, i cinese di cultura media (ad esempio di livello di istruzione secondaria), sanno tutti parlare l'inglese ad un buon livello.
Se poi parli dell'accento, quella è un'altra cosa. La struttura del cinese (e del giapponese) impedisce la pronuncia delle "r",però in genere il problema si risolve dopo qualche anno. A differenza di parecchi italiani che quando parlano l'inglese fanno davvero pietà anche dopo qualche anno.

Perché so queste cose? perché con i cinesi in genere ci parlo. Guardam alcuni sono anche miei colleghi. Ne conosco anche un paio che sono accademici. Orrore.

lord ha detto...

brrr è proprio brutta!

rossaura ha detto...

@ Lord

Vuoi proprio dire che a prescindere dall'intelligenza non diventerà mai una Ministro del governo Berlusconi?

lord ha detto...

ovvio, che domande. io pure non ce la vorrei.

rossaura ha detto...

:-D mentre quelle altre sì! Il buon gusto imperversa eh?

Audrey ha detto...

@ Lord
Pensa alla Gelmini.
Che è brutta (vedasi foto allegata al post sul suo CV) e pure stupida.

Poveraccia.

lord ha detto...

sulla sua intelligenza non so, ma di sicuro non è brutta dai (oppure avrà altre doti nascoste). Sono fiducioso nel buon gusto del premier :p

Audrey ha detto...

@lord
opto per le doti nascoste.
Molto nascoste, probabilmente, tipo "under the desk" di clintoniana memoria.
E non aggiungo altro perchè sono una signora :-)

Martina Buckley ha detto...

Guarda Lord, pensavo che almeno tu avessi più gusto estetico! Il governo berlusconi è un museo degli orrori! (a parte la Carfagna, che di doti, cara Audrey, ne ha molte ed esplicite ... io non sono una signora ed aggiungo, aggiungo:D)
Almeno con Obama ultimamente le immagini della politica internazionale sono migliorate... e comunque Olenka non mi sembra tanto male, quella è una foto di cattiva qualità... inoltre sicuramente il suo IQ è equivalente alla somma di tutti quelli presenti nel consiglio dei ministri :D

lord ha detto...

l'iq passa in secondo piano rispetto ad un puro aspetto estetico. Olenka (peraltro nome orrendo) è veramente brutta.
Adesso chiudo le comunicazioni dato che sono in fase di concentrazione pre-derby.


ps complimenti per il genoa ahahaha
ci vediamo domenica prossima.....

riccardo gavioso ha detto...

confronto impietoso: da stella cadente a Stella schiantata!

un abbraccio e un buon fine settimana

ShareThis